Compiere 40 anni è un passaggio molto importante nella vita di ciascuna persona, sia uomini che donne, anche dal punto di vista alimentare.
Per un’alimentazione corretta dopo i 40 anni, è molto importante ricordarsi che il fabbisogno calorico diminuisce con l’età. Questo a causa di una risposta metabolica più lenta e della tendenza a condurre una vita meno attiva e più sedentaria.
Inoltre negli uomini, a partire dai 40 anni, aumenta il rischio di diabete, ipertensione o livelli elevati di colesterolo, così come quello di malattie cardiache. Per questo motivo è importante seguire un’alimentazione sana per mantenere perfettamente in salute il corpo. Una dieta sana richiede di evitare zuccheri eccessivi, di mantenere il proprio peso all’interno di un intervallo normale, di consumare adeguate quantità di fibre e di mangiare non più di 1.500 mg di sodio ogni giorno, riducendo il consumo di sale e limitando gli alimenti preconfezionati o trasformati e le uscite del ristorante.

Dimagrire dopo i 40 anni. Consigli per l’uomo


La dieta per un uomo di 40 anni, maggiormente a rischio di malattie cardiache e colesterolo, deve prevedere il consumo di carni magre e pollame, cucinate senza aggiungere grassi saturi, ovvero grigliate, al forno, arrostite o saltate in olio di oliva, salutare per il cuore. Meglio scegliere prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi o senza grassi e ridurre anche gli alimenti ricchi di colesterolo alimentare.
Un uomo di 40 anni ha bisogno in media di 2.400 calorie al giorno se è sedentario, e fino a 2.800 calorie se fa regolarmente esercizio fisico. Una dieta per dimagrire dopo i 40 anni, dunque, deve prevedere necessariamente la riduzione dell’apporto calorico di almeno 500 calorie al giorno dal normale livello di mantenimento, in modo da aiutare a perdere circa 1 kg ogni settimana.
Una corretta alimentazione non può trascurare il primo e più importante pasto della giornata, la colazione. Sia gli uomini che le donne, raggiunti i 40 anni, dovrebbero fare colazione con una ciotola di farina d’avena ad alto contenuto di fibre, oppure con una tazza di cereali.
Utilizzare il latte scremato consente di soddisfare ogni giorno il fabbisogno di calcio. Mentre evitare di mangiare uova biologiche intere ogni giorno a colazione aiuta a ridurre il colesterolo. Se proprio non si riesce a farne a meno, si possono mangiare solo gli albumi.
Bisogna tenere sotto controllo anche i classici spuntini di metà giornata, magari durante la classica pausa caffè. Meglio optare per snack sani a basso contenuto di sodio come mandorle o noci non salate, frutta o verdura o yogurt. Per i pasti principali della giornata, è opportuno scegliere cibi ricchi di fibre, che possono aiutare a perdere peso e mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo.
Una cena sana e basso contenuto calorico, sia a casa che al ristorante, può prevedere piccole porzioni di pasta con salse a base di pomodoro, pesce alla griglia e verdure al vapore, pollo al forno e patate dolci o insalate di spinaci. Per aumentare il metabolismo e bruciare calorie, è consigliabile fare una passeggiata dopo pranzo o cena o svolgere un’attività fisica costante.
Una parte fondamentale di una dieta sana è il consumo dei liquidi giusti, primo fra tutti l’acqua. Bere la giusta quantità di acqua è la scelta migliore per prevenire la disidratazione.
Non dimenticate di ridurre il consumo di alcolici, cosa molto importante per prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari e di utilizzare integratori naturali dalla comprovata efficacia come il Metform

Acquista subito Metform, clicca qui–>https://metform.it/